Luna pluviale

… La fanciulla trovò chi la stava chiamando. Era stato preso nella trappola di Vittorio Terria. Le mandibole d’acciaio tenevano il giovane daino per il collo. Del sangue fuoriusciva dalla bocca. Si stava spegnendo. La vita andava via dai suoi dolcissimi occhi. La fanciulla si apprestava a liberarla, quando una mano armata di una grossa pietra le aprì la nuca …
basta smetto Autore: Massimiliano Cara
Pagine: 72
Anno: 2012
Disponibilità: Versione E-book
Dove acquistarlo: Amazon

Di questo libro mi ha incuriosito la sinossi in cui ho letto la presentazione di una di quelle storie che non si possono facilmente definire di un genere particolare. Una di quelle storie, quindi, che mi piace leggere. Non mi sono sbagliato, consiglio da subito di leggere questo libro.

Questo racconto potrebbe essere definito thriller, o pulp, o magari horror. Per me si è trattato di un libro scritto bene, con ironia, satira e una continua aura surreale. Satira per come viene descritta una società fredda e con pochi valori; aura surreale perché tale società viene mandata in crisi da strani attentati e invasioni di rane assassine. L’autore del libro usa un linguaggio crudo e realistico; ci parla di Angelo Natia, malvivente appena uscito dal coma e di un suo duro incarico da compiere mentre inizia a vivere una strana storia d’amore. Il libro scorre piacevolmente -fino a condurre il lettore a un finale direi mistico- grazie anche alle frasi usate dall’autore: brevi ma profondamente concise.

Il racconto è breve ma con una storia intrigante che stupisce pagina dopo pagina e che si sviluppa tra aneddoti raccontati con una violenza a tratti “tarantiniana” e tra composizioni di colonne sonore fantasma. E ancora tra un gruppo di maiali incazzati, tra frutta marcia, tra canti di rane, e con quella continua colonna sonora cercata in modo ossessivo da uno dei protagonisti quasi a voler creare una colonna sonora alla storia stessa. Questo libro si legge in mezza giornata, resto in attesa di poter leggere qualcos’altro del suo autore.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...