E vissero? Fiabe horror e dintorni – Recensione

… Vogliamo, anzi abbiamo, un disperato bisogno di lieto fine, perchè nella nostra disgraziata società i mostri hanno l’aspetto non del lupo, ma quello di un signore perbene in giacca e cravatta che ti cattura, ti fa a pezzi e ti sotterra nel suo giardino. O nello scantinato. O in una camera bunker di cui nessuno sospetta l’esistenza …
campo-di-concentramento-senza-lacrime Autore: Aurora Stella
Pagine: 183
Anno: 2015
Casa Editrice: Panesi Edizioni
Disponibilità: Versione E-book e Libro Cartaceo
Dove acquistarlo: Amazon

Nell’epoca del digitale che fa storcere il naso ai nostalgici del cartaceo, la creatività rende la modernità meno amara. Il romanzo digitale che ti fa viaggiare da un finale all’altro con un click può essere un piacevole esempio. Ed ecco che in questa raccolta di racconti del terrore ho trovato un nuovo caso che dimostra che digitale e cartaceo possono convivere, confermando che la mia collezione di libri digitali complementa e non sostituisce la mia collezione cartacea.

Ad essere sincero ho iniziato a leggere il libro perchè attratto dalla tematica horror e dalla sua curiosa quarta di copertina. I finali alternativi li ho scoperti leggendo e sono stati una delle cose che più ho apprezzato in questo libro. Mi sono piaciuti anche gli inizi di tutti i racconti, così intriganti da farmi ricordare gli inizi delle storie vendute nel libro Il venditore di storie di Jostein Gaarder. Solo che nel libro dell’autore norvegese quelle storie non si concludevano, venivano lasciate all’immaginazione del lettore per una serie di motivi che potrete leggere in quel libro. L’unica nota storta di questo libro, ma solo per una questione di gusti personali, è che invece nel caso di E vissero? Fiabe horror e dintorni quei racconti dall’inizio così avvincente finiscono quasi tutti in modo troppo surreale facendomi perdere, a volte, il senso della storia.

A parte questo, è comunque un libro che consiglio agli amanti di horror e splatter (altra componente presente in vari racconti) che di sicuro non verranno delusi da boy scout fantasmi, gente che non si risveglia dal proprio sonno, lavatrici assassine e tanto altro.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...